Discutere con gli zombie: Le idee economiche mai morte che uccidono la buona politica

Discutere con gli zombie: Le idee economiche mai morte che uccidono la buona politica

by Paul Krugman

NOOK Book(eBook)

$19.99

Available on Compatible NOOK Devices and the free NOOK Apps.
WANT A NOOK?  Explore Now

Overview

«Questo libro racconta la lotta per la verità, la giustizia e la mentalità antizombie. Non so se sarà mai possibile vincere, ma è sicuramente una causa per cui vale la pena combattere.»

Quella del Premio Nobel Paul Krugman è una delle voci più autorevoli al mondo in campo economico: i suoi libri e i suoi editoriali sono tradotti in decine di lingue, e ovunque non mancano di suscitare dibattito, polemiche, discussioni. Ma lo studioso è allo stesso tempo un popolare divulgatore capace di spiegare con semplicità le teorie economiche più complesse, e di svelare cosa si cela dietro le scelte a volte poco comprensibili di governi e multinazionali. In questo suo ultimo, atteso libro, Krugman affronta i temi decisivi al centro del dibattito pubblico dei nostri giorni: il ruolo futuro dell’Unione europea, i rischi della Brexit, le nuove strategie commerciali delle potenze mondiali; e senza mancare di offrire soluzioni originali e commenti taglienti, si scaglia contro i sovranismi e i populismi su entrambe le sponde dell’Atlantico, mette in guardia dalle riforme dell’amministrazione Trump nell’anno delle elezioni presidenziali, e con coraggio sfata tutte quelle convinzioni che le evidenze avrebbero dovuto definitivamente far mettere da parte decenni se non secoli fa, e che invece continuano a sopravvivere come zombie e a divorare il cervello di commentatori, intellettuali e di molti, troppi politici.



Related collections and offers

Product Details

ISBN-13: 9788811815273
Publisher: Garzanti
Publication date: 03/05/2020
Sold by: GeMS
Format: NOOK Book
Pages: 420
File size: 1 MB

About the Author

Paul Krugman (Long Island, 1953) è un economista di fama mondiale. Docente al MIT e a Princeton, dal 1999 collabora con il «New York Times». Nel 2008 ha vinto il Premio Nobel per l’Economia.

Customer Reviews